#DRITTIAIDIRITTI


20 novembre. Una giornata importante per i bambini e le bambine. È infatti il compleanno della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che invita a creare dibattito sulle politiche giovanili a favore dell’uguaglianza, del diritto di espressione, del diritto a realizzarsi, a sperare nel futuro.

Il Tavolo 0-18 del comune di Trento – un gruppo di lavoro che si occupa di promuovere la cultura dei diritti attraverso iniziative di coinvolgimento e campagne di sensibilizzazione – ha proposto occasioni di attivazione e di gioco durante tutta questa settimana.

Le scuole equiparate dell'infanzia di Povo e delle Canossiane hanno accolto l’invito a fare festa partecipando a due differenti iniziative, segno distintivo della una disponibilità al dialogo col territorio e con le sue istituzioni. Presenti anche gli assessori Chiara Maule (partecipazione, innovazione, formazione e progetti europei) e Mariachiara Franzoia ( politiche sociali, familiari ed abitative e per i giovani).

Le insegnanti di Povo hanno coinvolto i bambini nella realizzazione di un murales sul tema “raccontaci cosa ti fa stare bene, cosa ti rende felice”. Accolti in Circoscrizione al mattino, hanno potuto visitare la mostra di disegni e vedere insieme il video Rivelazioni realizzato dai ragazzi del Centro Spazio Aperto di Povo e dai loro genitori. Nel pomeriggio gli alunni della primaria hanno integrato il murales iniziato dai bambini.

La scuola Canossiane ha invece partecipato all’inaugurazione del percorso “Dritti ai diritti”. I bambini hanno giocato, coinvolti dalle insegnanti e dagli educatori, e hanno ricevuto in dono una medaglia con uno dei diritti.
Il percorso, nato grazie a un interessante e articolato progetto di alternanza scuola-lavoro realizzato con studentesse e studenti del Liceo Rosmini, del Liceo Prati e dell'Istituto Artigianelli, ha portato alla realizzazione di otto pannelli collocati in quattro parchi della città di Trento: Piazza Dante, San Marco, Piazza Garzetti e Santa Chiara. La Convenzione è stata divisa in otto grandi temi: #drittiaidiritti, #amàti, #io=te, #noixvoi, #partecipa, #senzapaura, #crescinelverde e #ioesco. Un progetto impegnativo che ha dato parola e spazio alla partecipazione dei ragazzi in tutte le sue fasi e che ha portato anche alla realizzazione di una guida  che può essere scaricata dal sito www.trentogiovani.it oppure consultata direttamente dai parchi grazie al QR Code presente sui singoli pannelli.

La Federazione, presente all’inaugurazione del percorso anche con la partecipazione del Direttore Lucia Stoppini e della Responsabile del Settore Ricerca, Formazione e Servizi pedagogici Lorenza Ferrai, collabora attivamente col Tavolo 0-18 di cui fa parte Silvia Cavalloro, responsabile delle Unità Specialistiche Ricerca e documentazione e Servizi educativo-pedagogico-didattici.