Progetto Piccole Guide per grandi scoperte

Il progetto si contraddistingue per la centralità data al punto di vista del bambino rispetto al contesto nel quale egli vive la propria esperienza. Contesto fatto di luoghi, oggetti, costruzioni, ma anche e soprattutto di tempi, incontri, tessiture e della possibilità di stabilire e curare relazioni. Altro tratto significativo è l’attivazione di tutto il territorio e dei diversi soggetti che lo abitano e lo gestiscono. Istituzioni e Enti locali, Aziende di promozione turistica, sindaci, impiegati comunali, bibliotecari, testimoni privilegiati, hanno contribuito a condividere e costruire con i bambini le risposte alle loro sollecitazioni e curiosità. Un percorso partito dalla scuola ma che dalla scuola ha saputo uscire per aprirsi e mettersi in dialogo.

L’attenzione è stata quella di coinvolgere i bambini in percorsi di partecipazione attiva, di interazione viva e costruttiva con il territorio, che hanno portato alla realizzazione di mappe, piantine, descrizioni, anche grafiche o sonore, del territorio. Piccole guide realizzate dai bambini per altri bambini che offrono una inedita ricostruzione di ciò che i diversi luoghi rappresentano per loro. Tali itinerari esplorativi hanno favorito una riflessione da parte della comunità sull’attenzione prestata agli spazi per i bambini.

1Piccole guide per grandi scopertePiccole guide per grandi scoperte16/01/2013

  • Precedente
  • 1
  • Successivo
Totale file: 1