UN NATALE SPECIALE AL “BOSCO ARTE STENICO” PER TUTTA LA COMUNITÀ

 

di Silvia Cavalloro

Che cosa c’entrano col Natale Pollock, Hervé Tullet, Klimt, Mirò, Mondrian? Un presepe speciale, costruito dai bambini nel cuore del “Bosco Arte Stenico”, un parco naturale dedicato all’arte e alla natura. Testimonia la storia di questo interessante dialogo tra tradizione e linguaggi della modernità per riproporre un Natale reinterpretato attraverso lo sguardo dei bambini.
Il BAS è un posto conosciuto dai bambini, spesso frequentato anche dalle famiglie. “Lo conosciamo bene – hanno raccontato le insegnanti – abbiamo fatto diverse iniziative e accettato proposte fatte alla scuola. È un posto di artisti e per questo abbiamo fatto la scelta di reinterpretare i simboli del Natale in mezzo alla natura e attraverso la proposta ai bambini di opere d’arte”.


Il lavoro è partito da un dialogo tra bambini che si sono confrontati individuando insieme alcuni simboli per loro significativi del Natale. Le luci, la neve, l’albero da addobbare a casa con i genitori e la natività con la Sacra Famiglia, sono stati scelti come gli elementi distintivi di questa festa.


La conoscenza delle opere d’arte, la lettura di alcuni albi illustrati, l’esplorazione diretta dell’ambiente esterno attraverso osservazioni mirate sono stati occasione per approfondire, allargare e arricchire le esperienze di ciascuno. Lavorando in gruppi e mettendo insieme idee e progetti i bambini hanno progettato le quattro opere che sono state poi collocate nel bosco il 19.12.18, giorno della festa con le famiglie.

Per la neve le insegnanti si sono ispirate a Jackson Pollock, utilizzando con i bambini la tecnica del dripping, una tecnica pittorica ideata da questo artista, in base alla quale il colore viene lasciato sgocciolare sulla tela distesa per terra da un contenitore bucherellato o schizzato direttamente con le mani mediante l'uso di bastoni o pennelli.
Per la luce invece il riferimento è stato Tullet, un artista che ha creato libri-gioco per l’infanzia. Dopo una lettura di alcuni suoi testi i bambini hanno rappresentato le luci decorative del Natale realizzando delle linee curve e dei punti luminosi con l’uso dei colori primari.

Per l’albero la proposta è stata L’albero della vita di Klimt. Invece che scegliere il classico albero di Natale le insegnanti hanno fatto una proposta diversa che ha coinvolto e che ha sollecitato molti ragionamenti e idee nuove. Il quadro è piaciuto moltissimo ai bambini che sono rimasti colpiti dalla forma dei rami dalle linee sinuose e dai colori inusuali.
Con i colori di Mirò e di Mondrian è stata invece creata la rappresentazione della natività. Il blu della notte, il giallo delle stelle e della stella cometa, il rosso del cuore che simbolo dell’amore che è appunto il cuore della festa del Natale. Al centro del cuore i bambini hanno rappresentato la famiglia di Gesù che rappresenta ogni nostra famiglia.

 


F.P.S.M.

La Federazione provinciale Scuole materne di Trento è un’istituzione che promuove cura, servizio e innovazione. I differenti e articolati progetti promossi vogliono favorire e sostenere una scuola che sia contesto di crescita, di esperienze di qualità, di relazioni significative.

Contatti

Federazione provinciale Scuole materne
Via Degasperi 34/1
38123 Trento
Tel: 0461 382600
Fax: 0461 911111